Book your visit now

Il Battistero DI CREMONA, in stile romanico, è meno appariscente e più severamente spoglio rispetto a quelli di Firenze. Pisa e Parma. La tecnica della costruzione della volta ha anticipato di circa due secoli quella della cupola di Santa Maria del Fiore a Firenze, opera del Brunelleschi. La tecnica laterizia è certamente un’ineguagliabile gloria cremonese destinata poi a trionfare nelle proporzioni del Torrazzo.

Iniziato nel marzo 1167 è alto 34 mt e di diametro 20,50 mt con pianta ottagonale senza esatta partizione geometrica per compensare la pendenza del terreno sottostante. Modificato nel XVI secolo: la costruzione di un nuovo tetto distanziato (con conseguenti nuove gallerie superiori al livello del loggiato e degli oculi); il rivestimento lapideo dei due lati rivolti alla cattedrale (nord e nord-est);  il taglio della “scarsella”; la chiusura di tre portali a favore di una sola porta principale verso la piazza, fortemente legato al Duomo con l‘aggiunta del protiro nel 1588-1589 progettato e realizzato da Angelo Nani e Pietro Capra.

Metri di altezza

Metri di diametro a pianta ottagonale

Metri di diametro a pianta ottagonale

Visitatori l’anno

Anno di costruzione

Anno di costruzione

Anno in cui venne posta la statua di San Gabriele

Anno in cui venne rifatta la cupola

Anno in cui venne rifatta la cupola